Edoardo Menini, 1955

Biografia:

È noto che ricercare l’armonia –in ogni sua forma – non è compito semplice. Proporzione, ordine, simmetria. Essa risiede specialmente nei dettagli, laddove non tutti riescono a cogliere la fondamentale importanza di non trascurarne alcuno.
La si trova nelle consonanze, nelle combinazioni(soprattutto inaspettate), nella coerenza estetica, negli equilibri quando raggiungono quella stabilità non precaria, eppure leggera, difficilissima da replicare.
Edoardo Menini possiede certamente il dono dell’Armonia.
La sua poetica sottile trascende ogni forma di pesantezza, e va ad incarnarsi direttamente nell’esperienza del suono.
Menini infatti, spirito eclettico e curioso, non è solo compositore d’arte, ma anche di musica jazz, ed è proprio questa sensibilità multiforme che lo porta ad attingere suggestioni da entrambe le esperienze, creando delle opere che sono vera e propria musica su tela.
La sua pittura non si scinde mai dall’elemento sonoro, in essa troviamo – esattamente come in una partitura musicale – tutto l’estro della composizione:la melodia, le voci che si inseguono (alle volte dissonanti, alle volte ordinate), gli accordi, le note marginali, nonché una buona dose di improvvisazione. Menini definisce il suo lavoro un Astrattismo Armonico, forma che efficacemente descrivela contaminazione prolifera di forme, colori, sfumature, materia… di quel disordine ordinatoche è ben lontano dal produrre muti segni su una tela.
Seguendo lo schema del Jazz – un tema che si arricchisce di fantasie spontanee – Menini ridisegna geometrie nuove, racchiudendole in opere che diventano veri e propri cicli compositivi, come Jazz in The City, Cycles of Jazz o le sue Jam Session, caratterizzate da sprazzi di colore rosso.
Tra i suoi ultimi lavori, le Suite (dal francese successione), raccontano perfettamente quest’incessante studio per bellezza e armonia: opere al limite del monocromo che, sviluppando elementi che si inseguono l’uno con l’altro, districano di tela in tela un vero e proprio viaggio sensoriale che non si limita a creare un solo racconto, ma ne compone di infiniti.
E noi possiamo decidere di seguirne il filo, muovendoci tra questi paesaggi di sogno come in un canto, fino a trovarne il ritmo e timbro, nella bella esecuzione di Menini.


Pensieri Personali:

Le Opere di Edoardo Menini

Titolo: Jam A
40 x 40
Titolo: Jazz in the city
120x100


I Nostri Artisti

Ecco alcuni artisti che proponiamo in prima pagina. Questi artisti gli ultimi inseriti nel nostro gruppo di lavoro. Vi invitiamo a visualizzare le loro schede tecniche.
E' un artista che cerca nel proprio istinto, l'arte come unica fonte di vita.